Comitato direttivo OFV


Osservatorio Florofaunistico Venetorientale
Organo dell’Associazione Naturalistica Sandonatese
Costituito in San Donà di Piave nel novembre 1999
DIRETTORE
Michele Zanetti
SEGRETERIA
Mario Cappelletto
RESPONSABILI BANCA DATI
Corinna Marcolin
Michele Zanetti
CONSULENTE INFORMATICO
Roberto Carrer
COMITATO SCIENTIFICO
Mauro Bon (teriofauna)
Emanuele Campo (funghi)
Bernardino Carpenè (flora vascolare)
Luca Mizzan (malacofauna)
Ferruccio Lucio Panzarin (ornitofauna)
Sergio Paradisi (ittiofauna)
Enrico Ratti (entomofauna)
Massimo Semenzato (erpetofauna)
Renato Zamburlini (entomofauna)

Regolamento O.F.V.
  • I contributi all’attività dell’Osservatorio potranno essere costituiti da:
    A. Osservazioni di campagna
    B. Schede di rilevamento della Biodiversità di singoli biotopi
    C. Articoli su temi florofaunistici relativi all’area veneto orientale
    D. Documenti fotografici
  • Le osservazioni di campagna dovranno essere redatte secondo lo schema allegato e complete di ogni dato richiesto. Gli articoli dovranno essere consegnati in Word e non superare la lunghezza di dieci cartelle dattiloscritte, per complessive 2000 battute cadauna; potranno inoltre essere accompagnate da disegni, schemi e fotografie. Le foto dovranno pervenire in formato digitale ed accompagnate dai dati seguenti: numero d’ordine, soggetto (nome italiano e denominazione scientifica, luogo, data, autore).
  • Il materiale prodotto e inviato dai collaboratori verrà raccolto e catalogato presso la segreteria dell’Osservatorio, per la pubblicazione sul bollettino edito dall’ANS con il titolo “Osservazioni di campagna”.
  • Il materiale catalogato dalla segreteria verrà sottoposto al vaglio del Comitato Scientifico, che dovrà valutare la sua idoneità alla pubblicazione ed il cui giudizio sarà inappellabile.
  • Il Comitato Scientifico esaminerà i dati e gli elaborati pervenuti entro il 31.01 di ogni anno. La pubblicazione degli stessi avverrà con cadenza annuale.
  • Il materiale pubblicato verrà trattenuto presso le sede dell’Osservatorio e costituirà un archivio naturalistico aperto alla consultazione di studiosi e appassionati.
  • Il materiale non pubblicato non verrà restituito agli autori.